Acque pulite

#Infrazioni

La normativa di riferimento in materia di trattamento dei reflui è la Direttiva 91/271/CEE recepita dall’Italia con il D. Lgs. 152/2006 (e ss.mm.ii, cosiddetto Codice dell’Ambiente). La Direttiva prevede che tutti gli agglomerati con carico generato maggiore di 2.000 abitanti equivalenti (a.e.) siano forniti di adeguati sistemi di reti fognarie e trattamento delle acque reflue, secondo precise scadenze temporali, ormai già passate, in funzione del numero degli abitanti equivalenti e dell’area di scarico delle acque (area normale o area sensibile).

Per le inadempienze nell’attuazione della Direttiva l’Italia ha già subito due condanne da parte della Corte di Giustizia Europea, la C565-10 (Procedura 2004-2034) e la C85-13 (Procedura 2009-2034) e l’avvio di una nuova procedura di infrazione (Procedura 2014-2059).

Per visualizzare lo stato delle infrazioni comunitarie ex Direttiva 91/271/CEE clicca sui singoli agglomerati rappresentati nel Layer "Infrazioni - Agglomerati" della mappa interattiva.

 

 

SUPERAMENTO DELLE INFRAZIONI: INVESTIMENTI DELIBERA CIPE 60/2012

 

Con Delibera CIPE 60/2012 sono stati finanziati 183 interventi relativi al settore del collettamento e della depurazione delle acque nelle Regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia per un totale stanziato di 1,6 miliardi di euro.

Per visualizzare lo stato degli interventi visualizza la "scheda intervento" cliccando sui singoli interventi nel Layer  "Infrazioni - Investimenti CIPE 60-2012" della mappa interattiva.

 

Fonte: le schede sono state compilate dalle Task force regionali, costituite nell’ambito della Convenzione stipulata il 30 aprile 2013 fra il Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione Economica, ora Agenzia per la Coesione Territoriale, e la società Studiare Sviluppo s.r.l. - Azione di sistema per supporto tecnico e accompagnamento al conseguimento degli obiettivi della delibera CIPE  n. 60 del 30 aprile 2012, sulla base delle informazioni rilasciate dai competenti uffici regionali.

 

 

SUPERAMENTO DELLE INFRAZIONI: INVESTIMENTI DA TARIFFA E ALTRI INVESTIMENTI PUBBLICI

 

Nella presente sezione vengono rappresentati tutti gli investimenti necessari al superamento delle infrazioni comunitarie ex direttiva 91/271/CEE ed il relativo stato di attuazione.

Per visualizzare lo stato degli interventi per il superamento delle infrazioni comunitarie clicca sui singoli agglomerati nel Layer "Infrazioni - Investimenti" della mappa interattiva.

 

Fonti: nel campo "NOTE" sono riportate le informazioni di sintesi relative agli interventi trasmesse dallo Stato Italiano alla Commissione Europea nell’aggiornamento giugno-luglio 2014. Nelle schede intervento sono riportate le informazioni raccolte nell’ambito di una specifica raccolta dati presso i Gestori dei servizi idrici curata da FederUtility (data di aggiornamento riportata nelle singole schede).


REGIONEAGGLOMERATOPROCEDURAINFRAZIONE
SiciliaCampobello di MazaraC 565-10art. 4, par. 1 e 3, dir. 91/271/CE
SiciliaCampobello di MazaraC 565-10artt. 4-7 dir. 91/271/CE nelle forme previste
SiciliaCastellammare del GolfoPR 2014-2059Tutto il carico generato in questo agglomerato è raccolto ma non è sottoposto ad un adeguato trattamento secondario.
SiciliaCastellammare del Golfo IC 85-13art. 4, par. 1 e 3, dir. 91/271/CE
SiciliaCastellammare del Golfo IC 85-13art. 5 dir. 91/271/CE
SiciliaCastelvetrano 1C 565-10art. 4, par. 1 e 3, dir. 91/271/CE
SiciliaCastelvetrano 1C 565-10artt. 4-7 dir. 91/271/CE nelle forme previste
SiciliaCastelvetrano-Marinella di SelinuntePR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, questo agglomerato risulta non conforme agli articoli 3 e 4 in quanto una parte del carico generato non è raccolta né gestita tramite IAS.
SiciliaTriscina MarinellaC 565-10art. 4, par. 1 e 3, dir. 91/271/CE
SiciliaTriscina MarinellaC 565-10artt. 4-7 dir. 91/271/CE nelle forme previste
SiciliaEricePR 2014-2059Tutto il carico generato in questo agglomerato è raccolto ma non è sottoposto ad un adeguato trattamento secondario. Inoltre, i risultati del trattamento non sono stati trasmessi.
SiciliaMarsalaC 565-10artt. 4-7 dir. 91/271/CE nelle forme previste
SiciliaMarsalaC 565-10art. 4, par. 1 e 3, dir. 91/271/CE
SiciliaMarsalaC 565-10art. 3 dir. 91/271/CE
SiciliaMazara del ValloC 565-10artt. 4-7 dir. 91/271/CE nelle forme previste
SiciliaMazara del ValloC 565-10art. 4, par. 1 e 3, dir. 91/271/CE
SiciliaPantelleriaPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3 e 4). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario. Infine, i risultati del trattamento non sono stati trasmessi.
SiciliaPantelleria-ScauriPR 2014-2059I risultati del trattamento non sono stati trasmessi. Inoltre, il carico raccolto non riceve un adeguato trattamento secondario.
SiciliaPetrosinoPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3 e 4).
SiciliaSalemiPR 2014-2059Una parte del carico raccolto non è inviata a trattamento secondario. Inoltre, i risultati del trattamento non sono conformi ai requisiti della Direttiva.
SiciliaSalemi-San CiroPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
SiciliaSan Vito Lo CapoPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3 e 4). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto i risultati del trattamento non sono conformi ai requisiti della Direttiva.
SiciliaSanta NinfaPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3 e 4). Inoltre, parte del carico raccolto non è inviato a trattamento. Infine, il carico inviato all'impianto non riceve un adeguato trattamento secondario.
SiciliaValderice-BonagiaPR 2014-2059I risultati del trattamento non sono stati trasmessi. Inoltre, il carico non riceve un adeguato trattamento secondario.
ToscanaPoggio a CaianoPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, risulta che solo una parte del carico raccolto è inviata a trattamento.
ToscanaComeanaPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, risulta che tutto il carico è raccolto, ma non inviato a trattamento.
ToscanaMancianoPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, risulta che il carico raccolto non è inviato a trattamento.
ToscanaGiglio PortoPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, risulta che tutto il carico è raccolto, ma non inviato a trattamento.
ToscanaArcidossoPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, risulta che tutto il carico è raccolto, ma non inviato a trattamento.
ToscanaMontalcinoPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, risulta che tutto il carico è raccolto, ma non inviato a trattamento.
ToscanaChiusi ScaloPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, risulta che tutto il carico è raccolto, ma solo una parte è inviata a trattamento.
ToscanaChiusiPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, risulta che tutto il carico è raccolto, ma solo una parte è inviata a trattamento.
ToscanaAbbadia San SalvatorePR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, risulta che tutto il carico è raccolto, ma non inviato a trattamento.
ToscanaSubbianoPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, risulta che solo una parte del carico raccolto è inviata a trattamento.
ToscanaPoppiPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, risulta che solo una parte del carico raccolto è inviata a trattamento.
ToscanaFoiano della ChianaPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, risulta che solo una parte del carico raccolto è inviata a trattamento.
ToscanaSociPR 2014-2059Il carico attribuito a questo agglomerato è diminuito, senza che alcuna giustificazione sia stata fornita. Pertanto, e finché tale riduzione non sarà giustificata, l'agglomerato sarà considerato non conforme agli articoli 3 e 4.
ToscanaVolterraPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, risulta che solo una parte del carico raccolto è inviata a trattamento.
ToscanaVicopisanoPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, risulta che solo una parte del carico raccolto è inviata a trattamento.
ToscanaSanta Maria a MontePR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, risulta che solo una parte del carico raccolto è inviata a trattamento.
ToscanaMontecalvoliPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, risulta che il carico raccolto non è inviato a trattamento.
ToscanaPontasserchioPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, risulta che solo una parte del carico raccolto è inviata a trattamento.
ToscanaSan Giuliano TermePR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, risulta che solo una parte del carico raccolto è inviata a trattamento.
ToscanaPomarancePR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, risulta che il carico raccolto non è inviato a trattamento.
ToscanaPisaPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, risulta solo una parte del carico è inviata a trattamento.
ToscanaMarina di Pisa-Tirrenia-CalambronePR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, risulta che solo una parte del carico raccolto è inviata a trattamento. Inoltre, il carico attribuito a questo agglomerato è diminuito, senza che alcuna giustificazione sia stata fornita. Pertanto, e finché tale riduzione non sarà giustificata, l'agglomerato sarà considerato non conforme agli articoli 3 e 4.
ToscanaCascinaPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, risulta che solo una parte del carico raccolto è inviata a trattamento.
ToscanaCascine-La CrocePR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, risulta che solo una parte del carico raccolto è inviata a trattamento.
ToscanaButiPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, risulta che solo una parte del carico raccolto è inviata a trattamento.
ToscanaBientinaPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, risulta che solo una parte del carico raccolto è inviata a trattamento.
ToscanaPortoferraioPR 2014-2059L'impianto non garantisce un trattamento secondario. I risultati del trattamento non sono conformi ai requisiti della Direttiva.
ToscanaStagnoPR 2014-2059Il carico attribuito a questo agglomerato è diminuito, senza che alcuna giustificazione sia stata fornita. Pertanto, e finché tale riduzione non sarà giustificata, l'agglomerato sarà considerato non conforme agli articoli 3 e 4.
ToscanaRufinaPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, risulta che tutto il carico è raccolto, ma non inviato a trattamento.
ToscanaMontespertoliPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, risulta che tutto il carico è raccolto, ma solo una parte è inviata a trattamento.
ToscanaMontaionePR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, risulta che solo una parte del carico raccolto è inviato a trattamento.
ToscanaImprunetaPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, risulta che il carico raccolto non è inviato a trattamento.
ToscanaStrada in ChiantiPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, risulta che solo una parte del carico raccolto è inviata a trattamento.
ToscanaMontignano-UgnanoPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, risulta che tutto il carico è raccolto, ma non inviato a trattamento.
ToscanaZona - FirenzePR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, risulta che solo una parte del carico raccolto è inviata a trattamento. Inoltre, il carico attribuito a questo agglomerato è diminuito, senza che alcuna giustificazione sia stata fornita. Pertanto, e finché tale riduzione non sarà giustificata, l'agglomerato sarà considerato non conforme agli articoli 3 e 4.
ToscanaCerreto GuidiPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, risulta che tutto il carico è raccolto, ma non inviato a trattamento.
ToscanaPistoiaPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, risulta che solo una parte del carico raccolto è inviata a trattamento. Inoltre, il carico attribuito a questo agglomerato è diminuito, senza che alcuna giustificazione sia stata fornita. Pertanto, e finché tale riduzione non sarà giustificata, l'agglomerato sarà considerato non conforme.
ToscanaMargine Coperta-TraversagnaPR 2014-2059Il carico attribuito a questo agglomerato è diminuito drasticamente, senza che alcuna giustificazione sia stata fornita. Pertanto, e finché tale riduzione non sarà giustificata, l'agglomerato sarà considerato non conforme.
ToscanaBorgo a BuggianoPR 2014-2059Il carico attribuito a questo agglomerato è diminuito, drasticamente senza che alcuna giustificazione sia stata fornita. Pertanto, e finché tale riduzione non sarà giustificata, l'agglomerato sarà considerato non conforme.
ToscanaAglianaPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, risulta che non tutto il carico raccolto è inviato a trattamento.
ToscanaBargaPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, risulta che solo una parte del carico raccolto è inviata a trattamento.
ToscanaGuardistalloPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, risulta che il carico raccolto non è inviato a trattamento.
UmbriaPerugia - Sant'OrfetoPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario. Inoltre il carico attribuito a questo agglomerato è diminuito, senza che alcuna giustificazione sia stata fornita. Pertanto, e finché tale riduzione non sarà giustificata, l'agglomerato sarà considerato non conforme.
UmbriaPerugiaPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, risulta che una parte del carico raccolto non è inviato a trattamento. Da questo discende altresi' una violazione dell'articolo 5.
UmbriaSan GeminiPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, risulta che una parte del carico raccolto non è inviato a trattamento.
UmbriaCastel RitaldiPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
UmbriaTreviPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
UmbriaTrevi - CannaiolaPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
UmbriaDeruta - Torgiano - BettonaPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, risulta che una parte del carico raccolto non è inviato a trattamento. Da questo discende altresi' una violazione dell'articolo 5.
UmbriaCitta' della PievePR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
UmbriaStronconePR 2014-2059Non è stato dimostrato che tutto il carico generato in questo agglomerato è raccolto dal sistema fognario e/o è gestito tramite IAS (violazione art. 3 e 4). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario. Infine, il carico attribuito a questo agglomerato è diminuito, senza che alcuna giustificazione sia stata fornita. Pertanto, e finché tale riduzione non sarà giustificata, l'agglomerato sarà considerato non conforme.
Valle d'AostaArnadPR 2014-2059Il carico attribuito a questo agglomerato è diminuito, senza che alcuna giustificazione sia stata fornita. Pertanto, e finché tale riduzione non sarà giustificata, l'agglomerato sarà considerato non conforme agli articoli 3 e 4. Inoltre, solo una parte del carico è inviata a trattamento.
Valle d'AostaPont-Saint-MartinPR 2014-2059Una parte del carico è gestita tramite IAS, il quale garantisce solo un trattamento primario. Inoltre, è stato comunicato che la costruzione dell'impianto è prevista per la fine del 2014. Pertanto, l'agglomerato non è conforme agli articoli 3 e 4.
Valle d¿AostaCourmayeurC 85-13art. 4, par. 1 e 3, dir. 91/271/CE
VenetoIsola della ScalaPR 2014-2059Non è stato dimostrato che tutto il carico generato in questo agglomerato è raccolto dal sistema fognario e/o è gestito tramite IAS (violazione art. 3 e 4). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
VenetoThieneC 85-13art. 4, par. 1 e 3, dir. 91/271/CE
VenetoThienePR 2014-2059Questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 5 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento (più spinto di quello secondario, in base ai requisiti dell'area di scarico). Questo agglomerato è trattato anche nella procedura d'infrazione 2009/2034, relativamente alla non conformità con gli articoli 4 e 10.
VenetoArsie'PR 2014-2059Non è stato dimostrato che tutto il carico generato in questo agglomerato è raccolto dal sistema fognario e/o è gestito tramite IAS (violazione art. 3 e 4). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
VenetoBorca di CadorePR 2014-2059Non è stato dimostrato che tutto il carico generato in questo agglomerato è raccolto dal sistema fognario e/o è gestito tramite IAS (violazione art. 3 e 4). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
VenetoCencenighe AgordinoPR 2014-2059Non è stato dimostrato che tutto il carico generato in questo agglomerato è raccolto dal sistema fognario e/o è gestito tramite IAS (violazione art. 3 e 4). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
VenetoFalcadePR 2014-2059Non è stato dimostrato che tutto il carico generato in questo agglomerato è raccolto dal sistema fognario e/o è gestito tramite IAS (violazione art. 3 e 4). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
VenetoLamonPR 2014-2059Secondo le informazioni trasmesse dalle Autorità, questo agglomerato è stato suddiviso in più agglomerati. Ciò ha ridotto il carico attribuito a "Lamon" da 5.700 a.e. a 2.982 a.e. Tuttavia, nessun dettaglio è fornito su questi nuovi agglomerati (nomi, carico generato) e su come il carico da essi generato è raccolto e trattato.
VenetoLongaronePR 2014-2059Non è stato dimostrato che tutto il carico generato in questo agglomerato è raccolto dal sistema fognario e/o è gestito tramite IAS (violazione art. 3 e 4). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
VenetoMelPR 2014-2059Secondo le informazioni trasmesse dalle Autorità, questo agglomerato è stato suddiviso in più agglomerati. Ciò ha ridotto il carico attribuito a "Mel" da 5.573 a.e. a 2.684 a.e. Tuttavia, nessun dettaglio è fornito su questi nuovi agglomerati (nomi, carico generato) e su come il carico da essi generato è raccolto e trattato.
VenetoPonte Nelle AlpiPR 2014-2059Secondo le informazioni trasmesse dalle Autorità, questo agglomerato è stato suddiviso in più agglomerati. Ciò ha ridotto il carico attribuito a "Ponte nelle Alpi" da 8.194 a.e. a 5.109 a.e. Tuttavia, nessun dettaglio è fornito su questi nuovi agglomerati (nomi, carico generato) e su come il carico da essi generato è raccolto e trattato.
VenetoSanto Stefano di CadorePR 2014-2059Secondo le informazioni trasmesse dalle Autorità, questo agglomerato è stato suddiviso in più agglomerati. Ciò ha ridotto il carico attribuito a "Santo Stefano di Cadore" da 5.359 a.e. a 2.547 a.e. Tuttavia, nessun dettaglio è fornito su questi nuovi agglomerati (nomi, carico generato) e su come il carico da essi generato è raccolto e trattato.
VenetoSappadaPR 2014-2059Le Autorità hanno comunicato una riduzione del carico attribuito a questo agglomerato, giustificandola con il fatto che è stato diviso in due agglomerati: "Sappada" e "Cima Sappada". Si ritiene che tale divisione non sia possibile, in quanto c'è una chiara continuità tra i due agglomerati. "Cima Sappada" dovrebbe essere reintegrata in "Sappada" e informazioni precise relative alla raccolta ed al trattamento dovrebbero essere trasmesse. Inoltre, non è chiaro se i sistemi IAS in uso garantiscano un adeguato trattamento secondario.
VenetoPederobbaPR 2014-2059La capacità dell'impianto di trattamento è inferiore al carico in entrata e non è dimostrato che tutto il carico generato in questo agglomerato riceve un adeguato trattamento (violazione articoli 4 e 5).
VenetoOrmellePR 2014-2059Questo agglomerato è stato suddiviso in due agglomerati: "Oderzo" e "Ponte di Piave-Cimadolmo". L'agglomerato "Ormelle" sarà considerato non conforme finché non sarà chiarito il destino del carico attribuito a "Ponte di Piave-Cimadolmo", per cui nessuna informazione è stata trasmessa.
VenetoZero BrancoPR 2014-2059Non è stato dimostrato che tutto il carico generato in questo agglomerato è raccolto dal sistema fognario e/o è gestito tramite IAS (violazione art. 3 e 4). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
VenetoGaiarinePR 2014-2059Non è stato dimostrato che tutto il carico generato in questo agglomerato è raccolto dal sistema fognario e/o è gestito tramite IAS (violazione art. 3 e 4). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
VenetoMasera' di PadovaPR 2014-2059Non è stato dimostrato che tutto il carico generato in questo agglomerato è raccolto dal sistema fognario e/o è gestito tramite IAS (violazione art. 3 e 4). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
VenetoMontegrotto TermePR 2014-2059Il carico attribuito a questo impianto è raddoppiato. Tuttavia, nessuna informazione è stata trasmessa in merito all'adeguatezza della capacità dell'impianto di trattamento ed ai risultati dello stesso.
VenetoMareson-PecolPR 2014-2059Non è dimostrato che tutto il carico generato in questo agglomerato riceve un adeguato trattamento secondario.
VenetoZoldo Alto - Mareson-PecolPR 2014-2059Secondo le informazioni trasmesse dalle Autorità, questo agglomerato è stato suddiviso in più agglomerati. Ciò ha ridotto il carico attribuito a "Zoldo Alto- Mareson-Pecol" da 5.277 a.e. a 2.964 a.e. Tuttavia, nessun dettaglio è fornito su questi nuovi agglomerati (nomi, carico generato) e su come il carico da essi generato è raccolto e trattato.
VenetoSan Pietro di CadorePR 2014-2059La capacità dell'impianto di trattamento è inferiore al carico in entrata e non è dimostrato che tutto il carico generato in questo agglomerato riceve un adeguato trattamento secondario.
VenetoTaibonPR 2014-2059Non è stato dimostrato che tutto il carico generato in questo agglomerato è raccolto dal sistema fognario e/o è gestito tramite IAS (violazione art. 3 e 4). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
VenetoValle di CadorePR 2014-2059La capacità dell'impianto di trattamento è inferiore al carico in entrata e non è dimostrato che tutto il carico generato in questo agglomerato riceve un adeguato trattamento secondario.
VenetoBressanvidoPR 2014-2059La capacità dell'impianto di trattamento è inferiore al carico in entrata e non è dimostrato che tutto il carico generato in questo agglomerato riceve un adeguato trattamento secondario.
VenetoNoventa VicentinaPR 2014-2059Non è stato dimostrato che tutto il carico generato in questo agglomerato è raccolto dal sistema fognario e/o è gestito tramite IAS (violazione art. 3 e 4). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario. Da questo discende altresi' una violazione dell'articolo 5. Infine, il carico attributo a questo agglomerato è diminuito, senza che alcuna giustificazione sia stata fornita.
VenetoSossanoPR 2014-2059Non è stato dimostrato che tutto il carico generato in questo agglomerato è raccolto dal sistema fognario e/o è gestito tramite IAS (violazione art. 3 e 4). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario. Da questo discende altresi' una violazione dell'articolo 5.
VenetoCamposampieroPR 2014-2059Non è stato dimostrato che tutto il carico generato in questo agglomerato è raccolto dal sistema fognario e/o è gestito tramite IAS (violazione art. 3 e 4). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
VenetoSanta Caterina di LuisianaPR 2014-2059Non è stato dimostrato che tutto il carico generato in questo agglomerato è raccolto dal sistema fognario e/o è gestito tramite IAS (violazione art. 3 e 4). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario. Infine, la capacità dell'impianto di trattamento è inferiore al carico in entrata.
VenetoVeneziaPR 2014-2059La capacità dell'impianto di trattamento è inferiore al carico in entrata e non è dimostrato che tutto il carico generato in questo agglomerato riceve un adeguato trattamento (violazione art. 5). Le Autorità indicano che nessuna riduzione dell'azoto è applicata.
VenetoArquà PolesinePR 2014-2059La capacità dell'impianto di trattamento è inferiore al carico in entrata e non è dimostrato che tutto il carico generato in questo agglomerato riceve un adeguato trattamento secondario.
VenetoCa' TiepoloPR 2014-2059La capacità dell'impianto di trattamento è inferiore al carico in entrata e non è dimostrato che tutto il carico generato in questo agglomerato riceve un adeguato trattamento secondario.
VenetoFollinaPR 2014-2059Secondo le informazioni trasmesse dalle Autorità, questo agglomerato è stato suddiviso in quattro agglomerati, il cui carico totale (19.657 a.e.) è inferiore al carico inizialmente attribuito a "Follina" (30.000 a.e.). Le autorità sono invitate a fornire una mappa degli quattro agglomerati e a giustificare la differenza tra i carichi. Nelle more, l'agglomerato di "Follina" sarà considerato non conforme.
VenetoSalgareda-ChiaranoPR 2014-2059La capacità dell'impianto di trattamento è inferiore al carico in entrata e non è dimostrato che tutto il carico generato in questo agglomerato riceve un adeguato trattamento secondario.
VenetoErbè-SorgàPR 2014-2059La capacità dell'impianto di trattamento è inferiore al carico in entrata e non è dimostrato che tutto il carico generato in questo agglomerato riceve un adeguato trattamento secondario.
VenetoSan Pietro di MorubioPR 2014-2059La capacità dell'impianto di trattamento è inferiore al carico in entrata e non è dimostrato che tutto il carico generato in questo agglomerato riceve un adeguato trattamento secondario.
VenetoVilla Bartolomea - CastagnaroPR 2014-2059Le Autorità hanno comunicato una riduzione del carico attribuito a questo agglomerato, giustificandola con il fatto che l'agglomerato di "Castagnaro" è stato separato da "Villa Bartolomea" ed attribuito ad un altro agglomerato. Tale divisione dovrebbe essere giustificata. In particolare, dovrebbe essere confermato che non c'è continuità tra i due agglomerati ed una mappa dovrebbe essere fornita. Inoltre, informazioni precise relative alla raccolta ed al trattamento del carico generato da "Castagnaro" dovrebbero essere trasmesse. Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
VenetoComelico SuperiorePR 2014-2059Secondo le informazioni trasmesse dalle Autorità, questo agglomerato è stato suddiviso in tre piccoli agglomerati. Le autorità sono invitate a chiarire se tali tre agglomerati generano un carico inferiore a 2.000 a.e. ciascuno. Qualora non fosse così, si prega altresì di chiarire se gli agglomerati sono conformi agli articoli 3 e 4 della Direttiva e di fornirne prova.
Record da 1051 a 1166 di 1166
Pagina 8 di 8