Acque pulite

#Infrazioni

La normativa di riferimento in materia di trattamento dei reflui è la Direttiva 91/271/CEE recepita dall’Italia con il D. Lgs. 152/2006 (e ss.mm.ii, cosiddetto Codice dell’Ambiente). La Direttiva prevede che tutti gli agglomerati con carico generato maggiore di 2.000 abitanti equivalenti (a.e.) siano forniti di adeguati sistemi di reti fognarie e trattamento delle acque reflue, secondo precise scadenze temporali, ormai già passate, in funzione del numero degli abitanti equivalenti e dell’area di scarico delle acque (area normale o area sensibile).

Per le inadempienze nell’attuazione della Direttiva l’Italia ha già subito due condanne da parte della Corte di Giustizia Europea, la C565-10 (Procedura 2004-2034) e la C85-13 (Procedura 2009-2034) e l’avvio di una nuova procedura di infrazione (Procedura 2014-2059).

Per visualizzare lo stato delle infrazioni comunitarie ex Direttiva 91/271/CEE clicca sui singoli agglomerati rappresentati nel Layer "Infrazioni - Agglomerati" della mappa interattiva.

 

 

SUPERAMENTO DELLE INFRAZIONI: INVESTIMENTI DELIBERA CIPE 60/2012

 

Con Delibera CIPE 60/2012 sono stati finanziati 183 interventi relativi al settore del collettamento e della depurazione delle acque nelle Regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia per un totale stanziato di 1,6 miliardi di euro.

Per visualizzare lo stato degli interventi visualizza la "scheda intervento" cliccando sui singoli interventi nel Layer  "Infrazioni - Investimenti CIPE 60-2012" della mappa interattiva.

 

Fonte: le schede sono state compilate dalle Task force regionali, costituite nell’ambito della Convenzione stipulata il 30 aprile 2013 fra il Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione Economica, ora Agenzia per la Coesione Territoriale, e la società Studiare Sviluppo s.r.l. - Azione di sistema per supporto tecnico e accompagnamento al conseguimento degli obiettivi della delibera CIPE  n. 60 del 30 aprile 2012, sulla base delle informazioni rilasciate dai competenti uffici regionali.

 

 

SUPERAMENTO DELLE INFRAZIONI: INVESTIMENTI DA TARIFFA E ALTRI INVESTIMENTI PUBBLICI

 

Nella presente sezione vengono rappresentati tutti gli investimenti necessari al superamento delle infrazioni comunitarie ex direttiva 91/271/CEE ed il relativo stato di attuazione.

Per visualizzare lo stato degli interventi per il superamento delle infrazioni comunitarie clicca sui singoli agglomerati nel Layer "Infrazioni - Investimenti" della mappa interattiva.

 

Fonti: nel campo "NOTE" sono riportate le informazioni di sintesi relative agli interventi trasmesse dallo Stato Italiano alla Commissione Europea nell’aggiornamento giugno-luglio 2014. Nelle schede intervento sono riportate le informazioni raccolte nell’ambito di una specifica raccolta dati presso i Gestori dei servizi idrici curata da FederUtility (data di aggiornamento riportata nelle singole schede).


REGIONEAGGLOMERATOPROCEDURAINFRAZIONE
CampaniaBagnoli IrpinoPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaBaselicePR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario. 30
CampaniaBonitoPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaCalitriPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaCaposelePR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaCeppaloniPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaColle SannitaPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaFlumeriPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaFoglianisePR 2014-2059Questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaFontanarosaPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaGesualdoPR 2014-2059Questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaGuardia SanframondiPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaLapioPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaLioniPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaMoianoPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaMontecalvo IrpinoPR 2014-2059Questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaMontefalcionePR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaMontemilettoPR 2014-2059Questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaMorconePR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaPaduliPR 2014-2059Questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaPietradefusiPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaPietrelcinaPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaPratola SerraPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaRoccabasceranaPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaSan Bartolomeo in GaldoPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaS. Giorgio la MolaraPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaSan Leucio del SannioPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaSan Marco dei CavotiPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaSan Salvatore TelesinoPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaSant'Angelo a CupoloPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaSolopacaPR 2014-2059Questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaSummontePR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaTaurasiPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaTelese TermePR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaVallataPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaVenticanoPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaVitulanoPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaGrazzanisePR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaMarzano AppioPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaMignano Monte LungoPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaSanta Maria la FossaPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaValle di MaddaloniPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaAltavilla SilentinaPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaCalabrittoPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaCasalvelinoPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaCastellabatePR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaRoccagloriosaPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaRofranoPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaCaselle in PittariPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaVibonatiPR 2014-2059Questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaTramontiPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3).
CampaniaMontecoricePR 2014-2059Questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaPadulaPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaPerdifumoPR 2014-2059Questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaPisciottaPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3).
CampaniaPollaPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaPollicaPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaPostiglionePR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaSan Gregorio MagnoPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaSan Mauro CilentoPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaSanzaPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaSassanoPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaCaggianoPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaBaia e LatinaPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaGioia SanniticaPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaRiardoPR 2014-2059Questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaLimatolaPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaSicignano degli AlburniPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaCasalbuonoPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaS. Angelo dei Lombardi 2PR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaCastelvolturno NordPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
CampaniaCasalvelinoPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
Emilia RomagnaBagnacavallo- VillanovaPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, questo agglomerato risulta non conforme all'art. 4 perché non è stato dimostrato che tutto il carico generato riceve un adeguato trattamento secondario.
Emilia RomagnaBagno di RomagnaPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, questo agglomerato risulta non conforme all'art. 4 perché non è stato dimostrato che tutto il carico generato riceve un adeguato trattamento secondario.
Emilia RomagnaBologna-Area MetropolitanaPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, questo agglomerato risulta non conforme all'art. 4 perché non è stato dimostrato che tutto il carico generato riceve un adeguato trattamento secondario.
Emilia RomagnaBondenoPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, questo agglomerato risulta non conforme all'art. 4 perché non è stato dimostrato che tutto il carico generato riceve un adeguato trattamento secondario.
Emilia RomagnaDecimaPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, questo agglomerato risulta non conforme all'art. 4 perché non è stato dimostrato che tutto il carico generato riceve un adeguato trattamento secondario.
Emilia RomagnaFananoPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, questo agglomerato risulta non conforme all'art. 4 perché non è stato dimostrato che tutto il carico generato riceve un adeguato trattamento secondario.
Emilia RomagnaFiumalboPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, questo agglomerato risulta non conforme all'art. 4 perché non è stato dimostrato che tutto il carico generato riceve un adeguato trattamento secondario.
Emilia RomagnaFusignanoPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, questo agglomerato risulta non conforme all'art. 4 perché non è stato dimostrato che tutto il carico generato riceve un adeguato trattamento secondario.
Emilia RomagnaLizzano in BelvederePR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, questo agglomerato risulta non conforme all'art. 4 perché non è stato dimostrato che tutto il carico generato riceve un adeguato trattamento secondario.
Emilia RomagnaSan Bartolomeo in BoscoPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, questo agglomerato risulta non conforme all'art. 4 perché non è stato dimostrato che tutto il carico generato riceve un adeguato trattamento secondario.
Friuli-Venezia GiuliaAviano CapoluogoC 85-13art. 5 dir. 91/271/CE
Friuli-Venezia GiuliaCividale del FriuliC 85-13art. 5 dir. 91/271/CE
Friuli-Venezia GiuliaCodroipo/Sedegliano/FlaibanoC 85-13art. 5 dir. 91/271/CE
Friuli-Venezia GiuliaCormonsC 85-13art. 5 dir. 91/271/CE
Friuli-Venezia GiuliaCormonsC 85-13art. 4, par. 1 e 3, dir. 91/271/CE
Friuli-Venezia GiuliaFiume VenetoPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 3 e 4, in quanto il sistema IAS garantisce solo un trattamento primario. Inoltre, i risultati dei due impianti di trattamento non sono completamente conformi ai requisiti della Direttiva (uno degli impianti garantisce solo un trattamento primario).
Friuli-Venezia GiuliaGradoC 85-13art. 5 dir. 91/271/CE
Friuli-Venezia GiuliaGradoC 85-13art. 4, par. 1 e 3, dir. 91/271/CE
Friuli-Venezia GiuliaManiagoPR 2014-2059Questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 3, 4 e 5, in quanto una parte del carico trattato tramite IAS, il quale garantisce solo un trattamento primario.
Friuli-Venezia GiuliaPasian di PratoPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, questo agglomerato risulta non conforme all'art. 4 perché non è stato dimostrato che tutto il carico generato riceve un adeguato trattamento secondario.
Friuli-Venezia GiuliaPordenone; Porcia; Roveredo; CordenonsC 85-13art. 5 dir. 91/271/CE
Friuli-Venezia GiuliaPrata di PordenonePR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 3 e 4, in quanto il sistema IAS, applicato ad una parte del carico, garantisce solo un trattamento primario. Inoltre, i risultati dei due impianti di trattamento non sono completamente conformi ai requisiti della Direttiva (uno degli impianti garantisce solo un trattamento primario).
Friuli-Venezia GiuliaRivignanoPR 2014-2059Le autorità riconoscono che i due impianti di trattamento garantiscono solo un trattamento primario e che i risultati non sono completamente conformi ai requisiti della Direttiva.
Friuli-Venezia GiuliaSacileC 85-13art. 5 dir. 91/271/CE
Friuli-Venezia GiuliaSan Daniele del FriuliPR 2014-2059Questo agglomerato è servitor da tre impianti, di cui uno applica solo un trattamento primario. Inoltre, i risultati non sono conformi ai requisiti della Direttiva.
Friuli-Venezia GiuliaTricesimoPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, questo agglomerato risulta non conforme all'art. 4 perché non è stato dimostrato che tutto il carico generato riceve un adeguato trattamento secondario.
Friuli-Venezia GiuliaGradisca d'IsonzoC 85-13art. 4, par. 1 e 3, dir. 91/271/CE
Friuli-Venezia GiuliaGradisca d'IsonzoC 85-13art. 5 dir. 91/271/CE
Friuli-Venezia GiuliaUdineC 85-13art. 5 dir. 91/271/CE
Friuli-Venezia GiuliaCervignano del FriuliC 565-10art. 3 dir. 91/271/CE
Friuli-Venezia GiuliaTrieste - MuggiaPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, questo agglomerato risulta non conforme all'art. 4 perché non è stato dimostrato che tutto il carico generato riceve un adeguato trattamento secondario. Da questo discende altresi' una violazione dell'articolo 5. Inoltre, le Autorità dovrebbero chiarire se questo agglomerato coincide con quello denominato "Trieste-Muggia- San Dorligo", coperto dalla procedura d'infrazione 2004/2034.
Friuli-Venezia GiuliaLatisana CapoluogoC 85-13art. 5 dir. 91/271/CE
Friuli-Venezia GiuliaTrieste, Muggia, San DorligoC 565-10artt. 4-7 dir. 91/271/CE nelle forme previste
Friuli-Venezia GiuliaTrieste, Muggia, San DorligoC 565-10art. 4, par. 1 e 3, dir. 91/271/CE
LazioAnagniPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, questo agglomerato risulta non conforme all'art. 4 perché i risultati del trattamento non sono conformi ai requisiti della Direttiva. Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 5 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento (più spinto di quello secondario, in base ai requisiti dell'area di scarico).
LazioFontana Liri - ArcePR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, questo agglomerato risulta non conforme all'art. 4 perché non è stato dimostrato che tutto il carico generato riceve un adeguato trattamento secondario.
LazioFrosinoneC 85-13art. 5 dir. 91/271/CE
LazioMonte San Giovanni CampanoPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, questo agglomerato risulta non conforme all'art. 4 perché non è stato dimostrato che tutto il carico generato riceve un adeguato trattamento secondario.
LazioOrtePR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, questo agglomerato risulta non conforme all'art. 4 perché non è stato dimostrato che tutto il carico generato riceve un adeguato trattamento secondario.
LazioPiglioPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, questo agglomerato risulta non conforme all'art. 4 perché non è stato dimostrato che tutto il carico generato riceve un adeguato trattamento secondario.
LazioRomaPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, questo agglomerato risulta non conforme all'art. 4 perché non è stato dimostrato che tutto il carico generato riceve un adeguato trattamento secondario.
LazioFrascatiC 565-10art. 3 dir. 91/271/CE
LiguriaLavagnaPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, questo agglomerato risulta non conforme all'art. 4 perché non è stato dimostrato che tutto il carico generato riceve un adeguato trattamento secondario.
LiguriaRapalloC 565-10artt. 4-7 dir. 91/271/CE nelle forme previste
LiguriaRapalloC 565-10art. 4, par. 1 e 3, dir. 91/271/CE
LiguriaImperiaC 565-10art. 4, par. 1 e 3, dir. 91/271/CE
LiguriaImperiaC 565-10artt. 4-7 dir. 91/271/CE nelle forme previste
LiguriaVentimigliaPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3). Inoltre, questo agglomerato risulta non conforme all'articolo 4 in quanto non è stato dimostrato che tutto il carico prodotto (a.e.) riceve un adeguato trattamento secondario.
LiguriaAlassioPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, questo agglomerato risulta non conforme all'art. 4 perché non è stato dimostrato che tutto il carico generato riceve un adeguato trattamento secondario.
LiguriaAlbengaC 565-10art. 4, par. 1 e 3, dir. 91/271/CE
LiguriaAlbengaC 565-10artt. 4-7 dir. 91/271/CE nelle forme previste
LiguriaBorghetto Santo SpiritoC 565-10artt. 4-7 dir. 91/271/CE nelle forme previste
LiguriaBorghetto Santo SpiritoC 565-10art. 4, par. 1 e 3, dir. 91/271/CE
LiguriaFinale LigureC 565-10art. 4, par. 1 e 3, dir. 91/271/CE
LiguriaFinale LigureC 565-10artt. 4-7 dir. 91/271/CE nelle forme previste
LiguriaQuintoC 565-10art. 4, par. 1 e 3, dir. 91/271/CE
LiguriaQuintoC 565-10artt. 4-7 dir. 91/271/CE nelle forme previste
LiguriaReccoC 565-10artt. 4-7 dir. 91/271/CE nelle forme previste
LiguriaReccoC 565-10art. 4, par. 1 e 3, dir. 91/271/CE
LiguriaSanta Margherita LigureC 565-10artt. 4-7 dir. 91/271/CE nelle forme previste
LiguriaSanta Margherita LigureC 565-10art. 4, par. 1 e 3, dir. 91/271/CE
LiguriaRiva TrigosoPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, questo agglomerato risulta non conforme all'art. 4 perché non è stato dimostrato che tutto il carico generato riceve un adeguato trattamento secondario.
LiguriaRiva LigureC 565-10artt. 4-7 dir. 91/271/CE nelle forme previste
LiguriaRiva LigureC 565-10art. 4, par. 1 e 3, dir. 91/271/CE
LiguriaCerialePR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, questo agglomerato risulta non conforme all'art. 4 perché non è stato dimostrato che tutto il carico generato riceve un adeguato trattamento secondario.
LiguriaAndoraPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, questo agglomerato risulta non conforme all'art. 4 perché non è stato dimostrato che tutto il carico generato riceve un adeguato trattamento secondario.
LiguriaPietra LigurePR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, questo agglomerato risulta non conforme all'art. 4 perché non è stato dimostrato che tutto il carico generato riceve un adeguato trattamento secondario.
LiguriaMillesimoPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, questo agglomerato risulta non conforme all'art. 4 perché non è stato dimostrato che tutto il carico generato riceve un adeguato trattamento secondario.
LiguriaLaiguegliaPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, questo agglomerato risulta non conforme all'art. 4 perché non è stato dimostrato che tutto il carico generato riceve un adeguato trattamento secondario.
LombardiaAlfianelloPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, questo agglomerato risulta non conforme all'art. 4 perché non è stato dimostrato che tutto il carico generato riceve un adeguato trattamento secondario.
LombardiaAltavalle_LoveroPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, questo agglomerato risulta non conforme all'art. 4 perché non è stato dimostrato che tutto il carico generato riceve un adeguato trattamento secondario.
LombardiaAngolo TermePR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, questo agglomerato risulta non conforme all'art. 4 perché non è stato dimostrato che tutto il carico generato riceve un adeguato trattamento secondario.
LombardiaAnniccoPR 2014-2059Sulla base delle informazioni disponibili, questo agglomerato risulta non conforme all'art. 4 a causa dei risultati del trattamento, che non sono conformi ai requisiti della Direttiva. 49
LombardiaAzzano MellaPR 2014-2059Una riduzione del carico generato è stata comunicata per questo agglomerato. Le autorità hanno comunicato che il nuovo carico corrisponde a quello in entrata all'impianto di trattamento (massima media settimanale). Questo non è accettabile, in quanto il carico che entra nell'impianto di trattamento non corrisponde necessariamente al carico generato nell'agglomerato. Pertanto, e finché tale riduzione non sarà giustificata, l'agglomerato è considerato non conforme. Inoltre, una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3 e 4).
LombardiaBagnolo MellaPR 2014-2059Una riduzione del carico generato è stata comunicata per questo agglomerato. Le autorità hanno comunicato che il nuovo carico corrisponde a quello in entrata all'impianto di trattamento (massima media settimanale). Questo non è accettabile, in quanto il carico che entra nell'impianto di trattamento non corrisponde necessariamente al carico generato nell'agglomerato. Pertanto, e finché tale riduzione non sarà giustificata, l'agglomerato è considerato non conforme.
LombardiaBagolinoPR 2014-2059Una riduzione del carico generato è stata comunicata per questo agglomerato. Le autorità hanno comunicato che il nuovo carico corrisponde a quello in entrata all'impianto di trattamento (massima media settimanale). Questo non è accettabile, in quanto il carico che entra nell'impianto di trattamento non corrisponde necessariamente al carico generato nell'agglomerato. Pertanto, e finché tale riduzione non sarà giustificata, l'agglomerato è considerato non conforme. Inoltre, una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3 e 4).
LombardiaBelgioiosoPR 2014-2059Una parte del carico generato non confluisce al sistema fognario né risulta gestita tramite IAS (violazione art. 3 e 4).
LombardiaBergamo-Isola-Valli (Bergamo)PR 2014-2059Le autorità dovrebbero giustificare la differenza di carico tra l'agglomerato di Bergamo-Isola-Valli e l'agglomerato di Bergamo. Finché il destino del carico mancante non sarà chiarito, l'agglomerato sarà considerato non conforme. Si dovrebbe chiarire a quale agglomerato il carico mancante è attributo, come è trattato e quali sono i risultati del trattamento.
Record da 301 a 450 di 1166
Pagina 3 di 8